Tag Archives: mobilitazione

Compagn*

12 Dic

Quando le Vulve attaccarono dallo spazio nessuno era pronto.

All’inizio pensammo ad una trovata pubblicitaria, poi quando fu chiaro che i morti non si sarebbero rialzati iniziammo ad aver paura. L’esercito si mobilitò tardi e male, mentre la gente si ammassava nei rifugi sotterranei. Siamo rimasti là sotto per anni.

Non era chiaro se qualcuno fuori fosse sopravvissuto, e ben presto l’argomento smise di essere interessante. Questioni come l’autorità del Supervisore, la gestione delle risorse e degli spazi ed il metodo di voto dell’assemblea divennero quasi subito il tema caldo per gli abitanti del complesso sotterraneo.

Nascosto nelle profondità del monte vicino alla città di P., il laboratorio era nato per ospitare un reattore di nuova generazione progettato per funzionare senza manutenzione per anni, in previsione di future installazioni spaziali.A questo era stato aggiunto un intero modulo abitativo finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea per simulare le condizioni di vita in una eventuale base lunare. Erano state costruite serre, sale comuni, piscine vivaio ed impianti di riciclaggio di ogni sorta, tutto alimentato dal reattore.

Pare che quando le cose si misero veramente male, l’Università fosse già sotto occupazione da parte degli studenti per una qualche protesta contro l’attuale governo. Dopo una prima fase di smarrimento, un gruppo guidato da Fisici e Matematici portò tutti gli occupanti sopravvissuti al laboratorio, chiudendosi le porte blindate alle spalle.

Da allora stiamo ancora cercando di capire se le votazioni debbano avvenire per alzata di mano o col metodo del consenso e se sia lecito o meno finire tutti i sostantivi declinabili con l’asterisco per non fare discriminazioni di sesso tra compagn*.

Annunci